ELIANT rappresenta le persone che vogliono vivere in un Europa culturalmente diversa, con libertà di scelta per quanto

riguarda l’educazione, l'economia, la riforma sociale, l'agricoltura biologica e la medicina complementare o integrata.

Medicina integrativa – Salute per il corpo, la vita, l’animo e lo spirito

Gesundheitsfürsorge und Medizin

Le attuali sfide nella sanità richiedono da parte di medici, produttori e pazienti un agire comune, per il quale ELIANT s'impegna su scala europea. Cerchie sempre più ampie della popolazione desiderano poter usufruire, oltre che della medicina accademica, anche dei metodi di guarigione più „miti“, orientati ai processi, della medicina complementare e della medicina integrativa – anche se, sotto il profilo giuridico, queste non sono ancora regolamentate in maniera soddisfacente nell’UE.

La medicina antroposofica è un sistema di medicina integrativo, che collega i procedimenti diagnostici e terapeutici della medicina accademica con le scoperte filosofiche e spirituali dell’antroposofia. Fondata nel 1921, si ritrova oggi in oltre 80 Paesi. Lo spettro di possibilità terapeutiche adottato da medici e medici specialisti autorizzati comprende, oltre i metodi della medicina accademica, anche un ampio assortimento di farmaci naturali, per stimolare i poteri di automedicazione dell’organismo. Vi si aggiungono, all’occorrenza, applicazioni esterne e massaggi speciali nonché terapie artistiche, euritmia curativa, consulenza sulla vita e lavoro sulla biografia.

Gli ospedali antroposofici sono noti per l’eccellenza delle loro cure e della loro dedizione ai pazienti: ulteriori informazioni sono reperibili su www.anthromed.de. Particolarmente diffuso è il farmaco base per il trattamento dei tumori tratto dal vischio. La terapia del vischio completa il trattamento di medicina accademica, in quanto – è scientificamente provato – migliora la qualità della vita e minimizza l’uso di antidolorifici.

Nella formazione e formazione continua dei medici e terapeuti occupa una posizione centrale l’incontro con i pazienti. Il malato vuole essere percepito e compreso come essere umano individuale. Lo sviluppo della capacità intuitiva e dell’empatia a questo necessarie è perciò altrettanto importante quanto un’etica e una visione dell’uomo orientate a un sano sviluppo di corpo, anima e spirito.

Bibliografia

Link di collegamento