ELIANT rappresenta le persone che vogliono vivere in un Europa culturalmente diversa, con libertà di scelta per quanto

riguarda l’educazione, l'economia, la riforma sociale, l'agricoltura biologica e la medicina complementare o integrata.

European Co-operation in Anthroposophical Curative Education and Social Therapy (ECCE)

ECCE

La cooperazione europea per la pedagogia curativa antroposofica e per la socioterapia (ECCE) è un'organizzazione non governativa in favore delle persone con bisogni speciali. E' stata fondata nel 1992 dai membri della Conferenza Internazionale per la pedagogia curativa e la socioterapia in Olanda con l'obiettivo di rappresentare le persone con bisogni speciali (soprattutto quelli che non possono rappresentare se stessi) a livello europeo. La ECCE conta 29 organizzazioni. Sono incluse le associazioni connesse e le organizzazioni di professionisti e formatori il cui lavoro è basato sulla pedagogia curativa e sulla socioterapia antroposofica. Circa 400 organizzazioni sono rappresentate, attraverso la loro iscrizione,  in 19 paesi europei.

Cooperazione con altre organizzazioni

ECCE è stato uno dei membri fondatori ed è ora un membro a pieno titolo dell'organizzazione del Forum Europeo della Disabilità (EDF). Questo forum è stata fondata nel 1997 con lo scopo di promuovere l'uguaglianza delle persone con disabilità in Europa (50 milioni) e per rafforzare i loro diritti fondamentali. Inoltre, il membro associato ECCE di Inclusion Europe, una federazione ombrello di associazioni di genitori per l'inclusione delle persone con disabilità nella società. Per vivere e le comunità di lavoro è il membro ECCE di EASPD (Associazione europea dei fornitori di servizi per le persone con disabilità). L'ECCE è anche membro della Conferenza internazionale per la pedagogia curativa antroposofica e Terapia sociale, sezione medica, Goetheanum, Dornach.

Cooperare con altre organizzazioni Europee

Attraverso la sua collaborazione con organizzazioni europee come EDF, Inclusion Europe o EASPD,  ECCE è implicata a livello europeo nei dibattiti sulle strategie politiche per il miglioramento delle condizioni  di persone con bisogni speciali e partecipa alla creazione di rapporti e altri documenti. ECCE sostiene i suoi membri informandoli sulle opportunità di sovvenzioni  per progetti a livello europea (per esempio il programma europeo per la formazione continua)

Il contesto

Stiamo cercando di lavorare con le autorità Europee per assicurare l'inserimento nel tessuto sociale di persone con bisogni particolari. Lo facciamo perché sappiamo che è possibile e può essere fatto: lo facciamo tutti i giorni.

Noi lavoriamo in gruppi o in comunità locali integrate o in situazioni simili: alcune centinaia di strutture che lavorano secondo i concetti dell'antroposofia di Rudolf Steiner già offrono condizioni di vita propizie alle necessità individuali di persone con bisogni speciali.

Queste organizzazioni provvedono ad un'adeguata scolarizzazione, ulteriore formazione e opportunità lavorative per persone con bisogni particolari. Offrono una varietà di attività sociali, culturali e artistiche da cui scegliere.

Una formazione professionale accreditata è offerta in diversi paesi sotto forma di corsi di studio che offrono teoria, pratica e sviluppo artistico.

Il primo centro di pedagogia curativa su base antroposofica è stato aperto in Germania più di 90 anni fa (1924). I bambini con ritardo nello sviluppo o con disturbi del comportamento hanno trovato un luogo dove vivere e imparare. Fu l'inizio di un movimento mondiale; da allora sono stati creati parecchi centri di pedagogia curativa (per bambini) e di socioterapia (per adulti), circa 400 in Europa. Il lavoro della pedagogia curativa e della socioterapia è presente in circa 50 paesi nel mondo. L'obiettivo è di dare un'occasione ai bambini, ai giovani e agli adulti dai bisogni particolari di svilupparsi individualmente e di aiutarli a vivere con dignità e in autogestione, di incoraggiare la loro inclusione nella comunità e nella società e di rendere visibile il loro contributo alla società. La maniera con cui noi incontriamo e interagiamo con le persone con bisogni particolari dipende dalle nostre convinzioni e dalle nostre prospettive di vita. Fornire un contesto sociale particolare può essere un sostegno ma anche un ostacolo. Per questo, l'integrazione sociale è molto importante per la pedagogia curativa e per la socioterapia.                    

Contatto

ECCE
P.O. Box 560
3700 AN Zeist
Olanda

Tel.: +31 30 694 55 40

info@ecce.eu
www.ecce.eu